ECOGRAFIA - ECODOPPLER

Le indagini Ecografiche vengono effettuate dal
Dr. Parisi Antonio specialista in Radiologo ed Ecografia


Gli esami EcoColorDoppler arterioso e venoso e dei Tronchi Sovraortici sono eseguiti dal
Dr.
Pauletti Giancarlo specialista in Angiologia e Chirurgia Vascolare



ECOGRAFIA

L’Ecografia è una tecnica diagnostica NON INVASIVA che consente di ricavare informazioni sulle condizioni degli organi del corpo. È impiegata in Medicina Generale per la diagnosi di diverse patologie e in Ginecologia per la valutazione delle condizioni del feto e della donna in gravidanza.


Questo strumento diagnostico utilizza come “mezzo” di lettura gli ultrasuoni (onde sonore ad alta frequenza) emessi da particolari “sonde” poste a contatto con la parte del corpo da esaminare con l’interposizione di un “gel” denso non nocivo (che provoca una lieve sensazione di freddo) e ha lo scopo di migliorare la conduttività degli ultrasuoni.
La procedura porta alla riproduzione su un monitor delle immagini di strutture interne e di tessuti del nostro corpo.

L’Ecografia viene utilizzata per:
- Valutare utero e ovaie nelle donne in gravidanza (ecografia trans- vaginale)
- Monitorare l’accrescimento del feto
- Diagnosi di calcoli biliari o renali
- Diagnosi di patologie del fegato
- Osservare il flusso sanguigno nei grossi vasi (vene e arterie)
- Rilevare neoformazioni del seno
- Analisi della tiroide
- Rivelare anomalie nella vescica
- Analisi della prostata
- Studio delle articolazioni e dei muscoli
- Studio dei tessuti cutanei
- Rilevamento di ernie inguinali
- “Guida” in corso di biopsia

L’Ecografia è un metodo di indagine che viene ampiamente utilizzato per la sua sicurezza e per la sua economicità e costituisce molto spesso il primo affidabile ed economico test diagnostico cui sottoporre il paziente, al quale possono seguire - se necessario - altri tipi di indagine radiologica con altri esami più precisi, ma anche più “invasivi” e costosi, come la TAC o la risonanza magnetica senza con mezzo di contrasto, che comportano tuttavia qualche minimo danno o, in caso di somministrazione di mezzo di contrasto, qualche minimo rischio, mentre l’Ecografia, è sicura e privo di rischi, poiché non vengono utilizzate radiazioni, ma onde sonore e può essere praticato a chiunque, anche in gravidanza e in bambini di qualunque età.

Gli ultrasuoni hanno però un limite diagnostico poiché non possono superare la barriera costituita dalle ossa e non sono in grado di fornire indicazioni su organi e apparati nei quali sia presente del gas come, per esempio, polmoni, stomaco e intestino.

In questi casi si utilizzano altre procedure diagnostiche quali la radiografia, la scintigrafia, la TAC, tutti esami che al contrario qualche minimo rischio lo comportano.

L’Ecografia dell’addome esame richiede preparazione (per eliminare il gas intestinale).


Le altre ecografie (tiroide, articolazioni, borsa scrotale, muscoli e tessuti molli) non richiedono alcuna preparazione.

ECOCOLORDOPPLER

L’Ecodoppler (arterioso o venoso) è una tecnica diagnostica NON INVASIVA che concede di visualizzare arterie e vene del nostro corpo e studiare il flusso ematico al loro interno. Non causa dolore né fastidio ed è privo di rischi.

1. Ecodoppler arti inferiori artero-venoso
I
l paziente viene fatto stendere su un lettino (come nell’ecografia) e sulla parte del corpo da esaminare viene spalmato un gel denso (che dà una lieve sensazione di freddo) per un miglior contatto. La sonda viene quindi appoggiata sulla zona, così da ottenere sul monitor collegato le immagini che serviranno a porre la diagnosi.
L’esame consente di verificare condizioni di:
- Stenosi dei vasi arteriosi delle gambe, cioè di restringimenti il cui sintomo tipico è il dolore ai polpacci mentre si cammina per diminuzione del flusso sanguigno
- Aneurismi delle arterie delle gambe.
- Varici, flebiti, trombosi.
L’ecodoppler degli arti inferiori (venoso o arterioso non richiede alcuna preparazione.

2. Ecodoppler aorta addome e arterie renali
Anche in questo caso il paziente è fatto distendere su un lettino. L’esame mira a evidenziare difetti dell’aorta, quali restringimenti e soprattutto dilatazioni o aneurismi i quali ultimi possono essere pericolosi per il rischio di rottura. Inoltre, consente di studiare la morfologia e i flussi delle arterie renali: il diametro e lo spessore della loro parete, le loro caratteristiche morfologiche e la velocità di flusso e di rilevare eventuali stenosi delle arterie renali che possono essere alla base di stati di ipertensione arteriosa refrattari al comune trattamento farmacologico.
L’esame di questo distretto corporeo richiede una preparazione per eliminare il gas intestinale, necessaria per una corretta valutazione

3. Ecodoppler TSA
L’ecodoppler TSA (dei Tronchi Sovra Aortici) è un esame importante, poiché è una metodica diagnostica NON INVASIVA che visualizza il flusso sanguigno delle carotidi, che portano sangue al cervello.
L’esame consente la individuare riduzioni del calibro di queste arterie e di eventuali occlusioni, nonché di placche di colesterolo e calcio, le quali, oltre a causare il restringimento dell'arteria attraverso la quale transita il sangue, possono portare al distacco di frammenti che possono causare embolie in vari distretti, pericolose soprattutto se colpiscono le arterie del cervello.
Viene
utilizzato anche per monitorare pazienti con fattori di rischio cardiovascolare (ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete, tabagismo, pregresso ictus cerebrale etc.) ed è utile come prevenzione di patologie silenti in soggetti asintomatici per il rilievo di placche aterosclerotiche al loro sorgere.
Questo esame non richiede preparazione.

Preparazione all’Ecografia Addominale e all’Ecodoppler Aorta Addominale
Nei giorni precedenti l’esame:
1. Osservare dieta povera di scorie.
2. Assumere due compresse di Mylicon (da masticare) tre volte al giorno.
3. NO: pane, pasta, verdura, frutta, bibite gasate.
4. SI': pesce, carne, succhi di frutta, uova, formaggi, caffè, tè, yogurt.
Indicazioni più dettagliate circa la preparazione verranno fornite al momento della prenotazione dell’esame o ritirate direttamente in studio.